Crops and Plant Sciences (ClasseE LM-69)-Enrolled from 2014/15 academic year

Course type
Master programme
120
ECTS
Access
Open with entry requirements examination
2
Years
Language
Italian
1. Il corso di laurea magistrale in Scienze della Produzione e Protezione delle piante, appartenente alla classe delle lauree magistrali in Scienze e Tecnologie Agrarie (Classe LM-69), ha lo scopo di preparare laureati in possesso di un'ampia formazione culturale, scientifica con particolare riferimento al metodo; ed un preparazione professionale nei settori delle produzioni vegetale, della loro protezione e dei sistemi del verde ornamentale e urbano, paesaggistico e relativi al recupero/ risanamento ambientale, nonché nella protezione delle piante dalle avversità per ottenere produzioni competitive e sostenibili.
2. La formazione ricevuta darà al laureato magistrale una approfondita conoscenza degli attuali sistemi agricoli e del verde, con finalità allo stesso tempo produttive e di valorizzazione e salvaguardia del territorio e dell'ambiente. Il corso di laurea in Scienze della produzione e protezione delle piante si caratterizza per l'approfondimento e la specializzazione negli aspetti scientifici e progettuali nell'ampio settore dei sistemi colturali e del verde tecnico e ricreazionale, e alla sostenibilità dei processi produttivi.
3. In particolare i laureati magistrali avranno:
- competenze qualificate per programmare e gestire la ricerca e i processi innovativi, sia in autonomia, sia in gruppi di lavoro, assumendo responsabilità di progetto e di struttura;
- approfondite conoscenze dell'ambiente agrario, e degli agro-ecosistemi con le loro principali variabili guida, di tipo climatico, agrometeorologico e pedologico.
- conoscenze qualificate di biologia, fisiologia e genetica delle piante e dei loro parassiti e le relative interazioni, indispensabili per ottenere il miglioramento quanti-qualitativo della produzione vegetale agraria, per pianificare razionalmente la difesa e per salvaguardare le risorse del suolo, utilizzando tecnologie tradizionali e innovative;
- acquisito le metodologie, anche di laboratorio, per il controllo della qualità della filiera delle diverse produzioni vegetali e sapranno progettare, gestire e certificare i sistemi e i processi della produzione vegetale e della protezione delle piante;
- competenze per programmare e gestire le strategie, le tecnologie e i mezzi impiegati nella produzione e nella difesa delle piante e per minimizzare l'impatto che i mezzi stessi possono avere sull'ambiente;
- padronanza di una lingua europea, di norma l'inglese.
Questa figura professionale potrà trovare occupazione, anche in riferimento al gruppo 2.3.1.3 (Agronomi ed assimilati) della classificazione ISTAT delle professioni (professioni intellettuali, scientifiche e di elevata specializzazione, per le quali è richiesto un livello elevato di conoscenza e di esperienza;
i loro compiti consistono nell'arricchire le conoscenze esistenti promuovendo e conducendo la ricerca scientifica; nell'interpretare concetti, teorie scientifiche e norme; nell'insegnarli in modo sistematico; nell'applicarli alla soluzione di problemi concreti), nei seguenti settori:
- nella libera professione, dopo aver superato l'esame di Stato, iscrivendosi all'Albo dei Dottori Agronomi e Forestali;
- in Enti di ricerca pubblici, quali responsabili del miglioramento quali-quantitativo delle colture agrarie e della loro difesa;
- nei Servizi fitosanitari regionali, come ispettori per le merci in transito e per i vivai o come funzionari addetti alla stesura delle direttive regionali di difesa dalle malattie;
- nelle industrie produttrici di mezzi tecnici per l'agricoltura (sementi, fertilizzanti, prodotti fitosanitari, ecc.), con compiti di ricerca o di consulenza agli operatori;
- nella grande distribuzione organizzata, quali responsabili della programmazione delle produzioni agrarie vegetali, della stesura dei disciplinari di produzione e del controllo della salubrità degli alimenti;
- nella progettazione, gestione e difesa del verde ornamentale, ricreazionale e sportivo;
- nello sviluppo e nell'organizzazione dei servizi di assistenza tecnica;
- in progetti di sviluppo rurale, anche a scala internazionale, integrando competenze di tipo produttivistico, gestionale, di valorizzazione dell'ambiente e di sostenibilità delle attività agricole.
Employment statistics (Almalaurea)
La procedura di ammissione e le scadenze saranno disponibili sul sito di Ateneo www.unimi.it
Possono accedere al corso di laurea magistrale in Scienze della Produzione e Protezione delle piante i laureati delle lauree nella classe L-25 (Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali), nonché nella corrispondente classe relativa al D.M. 509/99, che abbiano acquisito almeno 30 crediti nei seguenti settori scientifico-disciplinari: BIO/01 - Botanica generale BIO/02 - Botanica sistematica BIO/03 - Botanica ambientale e applicata BIO/04 - Fisiologia vegetale BIO/05 Zoologia BIO/13 Biologia applicata CHIM/03 - Chimica generale e inorganica CHIM/06 - Chimica organica Da FIS/01 a FIS/07 Da MAT/01 a MAT/09 INF/01 Informatica ING-INF/05 - Sistemi di elaborazione delle informazioni SECS-S/01 Statistica.
Possono inoltre accedervi laureati provenienti da classi diverse dalla classe L-25, che abbiano acquisito almeno 60 crediti nei seguenti settori scientifico- disciplinari:
AGR/01 - Economia ed estimo rurale, AGR/02 - Agronomia e coltivazioni erbacee, AGR/03 - Arboricoltura generale e coltivazioni arboree, AGR/04 - Orticoltura e floricoltura, AGR/05 - Assestamento forestale e selvicoltura, AGR/07 - Genetica agraria, AGR/08 - Idraulica agraria e sistemazioni draulico-forestali, AGR/09 - Meccanica agraria, AGR/10 - Costruzioni rurali e territorio agroforestale, AGR/11 - Entomologia generale e applicata, AGR/12 - Patologia Vegetale, AGR/13 - Chimica agraria, AGR/14 - Pedologia, AGR/15 - Scienze e tecnologie alimentari, AGR/16 - Microbiologia agraria, BIO/07 - Ecologia, BIO/18 - Genetica, BIO/19 - Microbiologia generale, CHIM/01 - Chimica analitica, CHIM/12 - Chimica dell'ambiente e dei beni culturali, GEO/02 - Geologia stratigrafica e sedimentologica, GEO/04 - Geografia fisica e geomorfologia, GEO/06 - Mineralogia, GEO/07 - Petrologia e petrografia, ICAR/06 - Topografia e cartografia, ICAR/15 - Architettura del paesaggio, IUS/03 - Diritto agrario, IUS/14 - Diritto dell'Unione Europea, SECS-P/08 - Economia e gestione delle imprese.

L'adeguatezza della preparazione personale dei candidati, ai fini dell'ammissione al corso di laurea magistrale, viene verificata mediante una prova di ingresso. L'esito negativo conseguito nella prova di ingresso comporta la preclusione all'iscrizione al corso.
The Course of study in Plant Production and Defense gives many opportunities for stages abroad mainly through the Erasmus+ programme. About 30 foreign Universities of the EU are involved in this students exchange. Globally every year about 10 students of this course of study make a stage in these universities. The areas of study which can be followed by the students abroad are almost all those included in this course of study. In general, students who make a stage abroad attend local courses or participate in research for the preparation of their thesis.
The examination scores and the related UFC obtained in the partner universities are almost entirely acknowledged by our university for the curriculum studies.
Other possibilities exist in terms of cultural exchange with non EU universities (in China, Japan, Latin America) not involved in the Erasmus programme.
First semester
Courses or activities ECTS Total hours Language SSD
Compulsory
Microbial biotechnologies applied to plant production 6 52 Italian AGR/16
Statistical methodology for agricultural research 6 64 Italian AGR/02
Virology and physiopathological biotechnologies biotechnologies 6 64 Italian AGR/12
Optional
Applied agricultural English 3 24 Italian BIO/03
Second semester
Courses or activities ECTS Total hours Language SSD
Compulsory
Physiology of plant production 6 56 Italian AGR/13
Plant protection management 6 56 Italian AGR/12
Vegetables and ornamentals growing systems 6 56 Italian AGR/04
First semester
Courses or activities ECTS Total hours Language SSD
Compulsory
Plant breeding 6 56 Italian AGR/07
Tree growing strategies 6 56 Italian AGR/03
Second semester
Courses or activities ECTS Total hours Language SSD
Compulsory
Applied Entomology 6 56 Italian AGR/11
Herbaceous cropping systems 6 64 Italian AGR/02
First semester
Courses or activities ECTS Total hours Language SSD
Optional
Communication methods and techniques 3 36 Italian AGR/19
Physiological and Molecular Plant Pathology 6 56 Italian AGR/12
Second semester
Courses or activities ECTS Total hours Language SSD
Optional
Advanced plant breeding 6 56 Italian AGR/07
Equal opportunities and scientific careers 3 24 Italian SPS/09
Pest management in post-harvest food 6 56 Italian AGR/11
Planning and realization of urban green spaces 6 56 Italian AGR/03
Software for applied statistics 3 36 Italian AGR/19
Undefined
Courses or activities ECTS Total hours Language SSD
Compulsory
Final exam 45 0 Italian
Optional
Additional language, informatics, and telematics skills 3 0 Italian
Study plan rules
- A scelta dello studente: CFU 12
- "Ulteriori competenze linguistiche, informatiche telematiche, relazionali o comunque utili per l'inserimento nel mondo del lavoro" - CFU 3.
Ai fini dell'acquisizione di tali crediti il Collegio didattico suggerisce le seguenti attività:
Courses or activities ECTS Total hours Language Lesson period SSD
Applied agricultural English 3 24 Italian First semester BIO/03
Communication methods and techniques 3 36 Italian First semester AGR/19
Equal opportunities and scientific careers 3 24 Italian Second semester SPS/09
Software for applied statistics 3 36 Italian Second semester AGR/19
Additional language, informatics, and telematics skills 3 0 Italian Undefined
Presidente del Collegio Didattico
ANTONIO FERRANTE
Tutors professors
Contacts